lunedì 20 febbraio 2012

Destinazione Paraguay


 #SI PARTE
destinazione Paraguay

Ci siamo quasi, tra un paio di giorni si parte di nuovo per una nuova avventura. E' quasi tutto pronto, a parte lo zaino naturalmente, che verrà preparato come al solito un paio d'ore prima di partire, almeno sono sicuro che non porto più del dovuto.
Quest'anno sono molto eccitato, torno per l'ennesima volta nel mio amatissimo "latinoamerica" , ma non andrò in Argentina, nè in Brasile e neppure in Perù, luoghi conosciuti e oramai alla ribalta tra i "mochilleros" e non solo. Il Paese che visiterò è un Paese sconosciuto, al di fuori dalle rotte turistiche, chi ci passa, lo fà solamente x interrompere il viaggio tra le cascate di Iguazù e la Bolivia. Magari fermandosi una notte o al massimo due nell'anonima capitale: Asuncion. Noi invece spenderemo due settimane intere alla scoperta di questo affascinante quanto sconosciuto Paese. 
Paraguay, terra di Formichieri, Tapiri e dittatori, nonchè armadilli e gesuiti, con una storia affascinante da scoprire.



Aggiungerei anche la straordinaria presenza di amici con cui condivideremo una parte del viaggio e che già ci stanno aspettando in terra paraguayana. Sarà una nuova esperienza, intensa e con molte aspettative. Faremo una prima tappa nella Muy Noble y Leal Ciudad de Nuestra Señora Santa María de la Asunción, per poi dirigersi verso nord alla scoperta della regione di Concepcion, cittadina costruita alla fine del XIX sec. da immigrati italiani. Cercheremo di raggiungere il Rancho Laguna Blanca dove potremo riposare un pò e rilassarsi nelle acque cristalline della laguna. Prima di raggiungere le cascate di Iguazù ( sicuramente lato Argentino ) esploreremo la regione Guairà con la sua ricca vegetazione e i suoi parchi naturali. Termineremo il nostro viaggio tra le missioni gesuitiche del sud prima di rientrare in capitale e volare a casa. Naturalmente, il tutto senza prenotare e con tanta flessibilità, da poter cambiare il tutto al momento del viaggio.
Dimenticavo.
per tutti coloro che si preoccupano per la Zika, la dengue, e la nostra salute, non abbiate paura a noi le zanzare non ci guardano neppure, abbiamo il sangue cattivo e la pelle dura !!!!!!!!!!!!!

Visto che l'ultima volta che ci ho parlato mi aveva promesso che avrebbe lottato per far in modo di esserci anche lui in Paraguay, questo viaggio lo dedico al mio carissimo amico
MARCO




CIAO MARCO, CI VEDIAMO IN PARAGUAY










+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Si sono contento delle foto, mi sono piaciute anche ame nonostante non abbia un'ottima macchina e soprattutto nonostante non sia un buon fotografo. Le chapulinas erano buonissime, mangiate con Itacates oppure con Tacos, naturalmente sempre con limone... un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Marco è già qua,con noi,che ti aspetta....

    RispondiElimina